Segui il mio blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per rimanere aggiornato sui post pubblicati su Linea di Confine. Riceverai via e-mail le notifiche.

cittadinanza digitale, collaborazione in rete, open source e tecnologia

A Roma ritorna “Tutti su internet”: i ragazzi e i nonni del tuo quartiere ti spiegano il web

img_nonni_web_01.jpg

Per la 3ª edizione della Settimana dell’alfabetizzazione digitale (19-23 maggio) 60 scuole romane aprono le aule ai cittadini del quartiere.

I centri anziani e gli istituti che hanno partecipato alla VI edizione del corso Nonni su Internet invitano i cittadini romani a tornare nella scuola di quartiere per imparare come si scrive una lettera al computer, si invia un messaggio di posta elettronica o si usano i servizi on line della pubblica amministrazione. Ma la sorpresa è che i maestri possono essere fino a sette volte più piccoli dei loro allievi che ritornano in aula dopo “80 anni di assenze”…

Ad aprire i “lavori” è stato invitato il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, che ha partecipato alle lezioni della prima giornata presso l’Istituto superiore “B. Pascal” (via Brembio, 97). Un’occasione speciale per salutare in diretta web i cittadini romani che si impegnano in prima persona per lo sviluppo e la crescita sociale della città.

Ad accogliere gli aspiranti cittadini digitali sono proprio gli anziani neodiplomati, insieme ai loro giovanissimi tutor e ai docenti che coordinano il progetto Nonni su Internet, iniziativa ideata dalla Fondazione Mondo Digitale per avvicinare la generazione degli over 60 alla tecnologia.

L’elenco delle postazioni attrezzate per la navigazione e lo svolgimento della didattica è reperibile sul sito della Fondazione.

Un’esperienza di questo tipo, risultato di una sinergia tra pubblico e privato, potrebbe essere presa a modello e ripetuta anche in altre città italiane in cui l’incidenza della popolazione anziana risulta rilevante.

A Genova questo genere di evento sarebbe certamente una bella occasione per avvicinare giovani, over 60 e pubblica amministrazione all’uso costruttivo e consapevole delle nuove tecnologie. 🙂

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della partecipazione e dell'alfabetizzazione digitale. Contribuisco ai tavoli dell'open government italiano su temi come cittadinanza digitale, partecipazione ed open data. Il contatto diretto è quello che preferisco soprattutto quando si tratta di divulgazione e formazione digitale. Faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Rispondi

I miei Social Network

Archivio del blog

×