Politiche wiki Archive

Partecip@ agli Erzelli: vinta la scommessa su Talent Garden ma c’è ancora molto da fare

Questo giovedì a Genova è successa una cosa bella che merita due parole ed è successa non in un posto qualunque ma al Talent Garden sulla collina degli Erzelli. Da qualche mese sto seguendo con Open Genova il Bando Partecip@ del Municipio Centro Est la novità assoluta rispetto al passato è che l’istituzione ha scelto

Perché è così difficile fare innovazione sociale sul territorio? Le nuove sfide tra cittadinanza attiva e pubblica amministrazione

Sotto il cofano delle democrazie moderne a tutti i livelli (internazionale, nazionale e locale) ci sono essenzialmente: delega democratica e processo amministrativo, ne parlo qui. Per varie ragioni di cui ho già discusso, ovviamente non solo io, entrambi i punti registrano spesso ritardi ed inefficienze e questo genera, tra le altre cose, un processo di

Presentazione ufficiale di Open Genova: per la prima volta in città si è parlato di Politiche Wiki. E’ andata bene!

Sul finire di settembre del 2012 alla Berio Cafè, crocevia d’iniziative innovative in città, invitato dall’amico Adriano Casissa presento quella che per me era solo un’idea, quasi un sogno, un “soggetto” non meglio definito chiamato Open Genova, nome scelto assieme allo stesso Adriano che poi è anche la prima persona ad accettare d’imbarcarsi con me

Sempre più persone si stanno chiedendo: ma tu con Open Genova cosa ci guadagni? Provo a dare una risposta schietta sul blog

In questi giorni in cui l’attività per Open Genova sta fisiologicamente calando, sia perché è da dicembre che ci stiamo lavorando assiduamente e sia perché la pausa estiva si avvicina, mi trovo a riordinare le idee ed a fare il punto della situazione. Non ho potuto fare a meno di soffermarmi su una questione che

THE AZUNI CODE: voluta dal Ministro Brunetta parte un’iniziativa con lo scopo di costruire una governance di Internet credibile e partecipata

L’ultima volta che ho parlato di Internet in relazione alle istituzioni l’ho fatto non esattamente in modo pacato, prendendomela con l’ormai famoso comma 29 che obbligava TUTTI I SITI INTERNET (”siti Internet” senza specificare) a pubblicare rettifiche a post/commenti/altro ENTRO 48 ore dalla loro pubblicazione online, pena sanzione fino a 12.500 euro Per vari motivi