Segui il mio blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per rimanere aggiornato sui post pubblicati su Linea di Confine. Riceverai via e-mail le notifiche.

cittadinanza digitale, collaborazione in rete, open source e tecnologia

Dalla rete al territorio: da Roma un bel messaggio per associazioni e persone di buona volontà

 

roma2008.jpg

L’aria che ho respirato qualche settimana fà al quarto incontro annuale dell’associazione genitori soli era carica di entusiasmo.

Degno di nota e molto gradito è stato senza dubbio l’intervento della signora Ida Lanbacher, presidente dell’associazione famiglie monoparentali di Bolzano che ha raccontato ai presenti del suo impegno che dura da ben 14 anni. Il sito web di riferimento (quasi tutto in lingua tedesca) è www.alleinerziehende.it

Come ho avuto modo di far notare anche durante il mio intervento uno degli aspetti più interessanti dell’incontro risiede proprio nel fatto che nessuno dei presenti, avvocati e psicologi comprensi, si conosceva prima del contatto operato attraverso il web.

L’internet, almeno in questa occasione, non è vista dunque come oggetto misterioso da guardare con timore, ma come una bella opportunità usata da persone con esperienze simili e che trovano nel web un ottimo mezzo di espressione e diffusione delle idee.

Le persone da ringraziare per la stima e l’affetto dimostrato in questa occasione sono davvero tante e percorrono quasi tutto lo Stivale dal Veneto alla Campania, passando per il Lazio.

Dopo l’assemblea, la cena e le chiacchere porto un po’ tutti nel cuore, ma una menzione particolare và senza dubbio alla cara Giusy che ci ha raggiunti a Roma niente-popò-di-meno-che da Bruxelles. 🙂

Un grazie speciale se lo merita però mia moglie Aureliana a cui devo il sostegno morale, la pazienza e l’appoggio nell’ inseguire un’idea, requisiti questi per me essenziali e senza i quali nulla di quanto costruito con il mio contributo sarebbe mai potuto diventare realtà.

Quattro anni di lavoro e l’efficacia dello strumento rendono questo progetto, (in cui ho lasciato u piezz de core), uno straordinario esempio positivo e consapevole sull’uso della rete al servizio della collettività.

 

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della partecipazione e dell'alfabetizzazione digitale. Contribuisco ai tavoli dell'open government italiano su temi come cittadinanza digitale, partecipazione ed open data. Il contatto diretto è quello che preferisco soprattutto quando si tratta di divulgazione e formazione digitale. Faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

4 commenti

  1. ester

    16th Mar 2008 - 13:28

    un bel lavoro enrico, come sempre!

  2. Lanbacher Ida

    16th Mar 2008 - 18:18

    Grazie mille è veramento un bel Lavoro che ha fatto, era una bella esparienza vedere come si può usare il sito.
    Tatti saluti dell`Alto Adige Bolzano
    Lanbacher Ida
    Presidente della Plattform

  3. Marco

    16th Mar 2008 - 22:23

    Come sempre ottimo lavoro…
    Ciao Marco

  4. ketti

    17th Mar 2008 - 17:03

    Coniugare umanità e tecnologia non è impresa da poco! Riuscire a farlo, così come lo ha fatto Enrico, è indubbio segno di grande sensibilità.
    Ketti

Rispondi

I miei Social Network

Archivio del blog

×