Segui il mio blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per rimanere aggiornato sui post pubblicati su Linea di Confine. Riceverai via e-mail le notifiche.

cittadinanza digitale, collaborazione in rete, open source e tecnologia

Genova Digitale: il Comune mai così vicino a questi temi, adesso serve il contributo di tutti!

galata

Dopo un percorso di progettazione e di coinvolgimento del Comune di Genova non privo di fasi complesse finalmente siamo partiti sabato mattina al Galata Museo del Mare alla presenza dell’assessore all’informatica Isabella Lanzone con Genova Digitale, un progetto di alfabetizzazione e divulgazione digitale partecipata per tutta la città (vedi In 5 minuti). La mia idea è stata fin dall’inizio quella di capitalizzare al massimo il lavoro già fatto con l’istituzione nei primi tre anni di Open Genova.

L’incontro è stata l’occasione di presentare il progetto alla cittadinanza (qui le slide) e di rispondere alle domande della platea che sono arrivate a valanga, segno che abbiamo toccato le giuste corde oltre a darmi l’occasione per fare la prima diretta in Rai al termine della sessione. Vedi al Minuto 11:43 il mio intervento in Diretta su TGR Liguria sul Progetto Genova Digitale.

E’ la prima volta, almeno a mia memoria, che nella nostra città l’attenzione del Comune è così alta su un progetto che riguarda i temi del digitale e lo dimostra la delibera approvata nei giorni scorsi che porta la firma di tre assessorati e del sindaco Marco Doria.

Il progetto è realizzato da una collaborazione tra Comune e Digital Champions Team di Genova. Il Digital Champions è “una figura che spinga i cittadini, le imprese e le istituzioni a utilizzare il digitale” cit. Riccardo Luna. Come sono stato coinvolto nel Progetto Digital Champions lo racconto qui.

Questa è una grande occasione da non farsi sfuggire, ma per centrare l’obiettivo di animare il dibattito ed alzare l’asticella delle competenze digitali tra i genovesi c’è bisogno del contributo di tutti.

Oltre al Digital Champions Team di Genova (di cui parlo qui) ed agli uffici comunali coinvolti il progetto prevede per lo stesso raggiungimento degli obbiettivi che ci siamo posti di coinvolgere il maggior numero possibile di realtà presenti sul territorio. Lo scopo è quello di non reinventare la ruota, ma remare tutti nella stessa direzione. L’Auser Martinetti con alcuni appassionati ha già dato la sua adesione al progetto (ne parlo qui) e diversi Municipi hanno già manifestato il loro interesse nel svolgere un ruolo attivo.

Se, noi che abbiamo costruito il progetto, pensassimo di riuscire da soli a produrre un cambiamento duraturo sui temi del digitale in città commetteremo un grosso errore. Questo è il momento di premere sull’accelleratore, incontrare tutti quelli che sono disponibili, curiosi, dubbiosi, sul progetto, ma soprattutto occorre che il tessuto associativo e mediatico locale ci dia una mano per veicolare un messaggio che è prima di tutto di sinergia e valorizzazione dell’esistenze oltre che di incentivazione del nuovo.

Man mano che le iniziative, formali ed informali, inizieranno a nascere sul territorio risulterà sempre più nitida l’intenzione di scrivere insieme un piccolo pezzo di storia digitale della nostra città che sarà tanto più grande quanto lo sarà la fiducia ed i contributi che arriveranno.

Alla fine del percorso che terminerà a dicembre organizzeremo un incontro in cui inviteremo tutti le persone che vi avranno contribuito, lo faremo alla presenza delle istituzioni e produrremo un documento sull’andamento del progetto, su cosa è accaduto e su cosa abbiamo rilevato che consegneremo al consiglio comunale allo scopo di fornire uno strumento in più che possa aiutare la Giunta nella scelta della direzione da prendere in tema di digitale nella nostra città.

Siamo partiti, ci vediamo su www.genovadigitale.it #GenovaDigitale

p.s.: grazie a Silvia Barbero per le belle foto della giorna

 

 

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della partecipazione e dell'alfabetizzazione digitale. Contribuisco ai tavoli dell'open government italiano su temi come cittadinanza digitale, partecipazione ed open data. Il contatto diretto è quello che preferisco soprattutto quando si tratta di divulgazione e formazione digitale. Faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

3 commenti

  1. Rassegna stampa della presentazione di Genova Digitale | Genova Digitale

    12th Lug 2015 - 08:33

    […] Genova Digitale: il Comune mai così vicino a questi temi, adesso serve il contributo di tutti! […]

  2. Il mio Report sull’attività svolta per l’Associazione Digital Champions ed un auspicio per il prossimo Festival della Scienza | Linea di Confine

    19th Dic 2015 - 14:53

    […] lungo e complesso con l’amministrazione comunale iniziato poco dopo l’inizio del 2015 presentiamo ufficialmente il progetto-pilota Genova Digitale al Galata Museo alla presenza dell’assessore Lanzone e lanciamo le candidature per prendervi […]

Rispondi

I miei Social Network

Archivio del blog

×