Segui il mio blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per rimanere aggiornato sui post pubblicati su Linea di Confine. Riceverai via e-mail le notifiche.

cittadinanza digitale, collaborazione in rete, open source e tecnologia

Il sito web del Comune di Genova è trasparente? Soddisfa le linee guida del Ministero per la Pubblica Amministrazione? Ecco un piccolo studio e qualche info per i genovesi 2.0


Tramite alcuni contatti su Facebook qualche giorno fa mi sono iscritto ad una pagina dal nome che m’interessa molto: TRASPARENZA SITI WEB PA dove scopro che è in corso una valutazione pubblica del sito web Comune di Licata.

Incuriosito dall’iniziativa pongo alcune domande agli iscritti e scopro che esiste uno strumento, promosso direttamente dal Ministero per la PA e che tutti i cittadini posso utilizzare per valutare il sito web del proprio Comune.

Si chiama: La bussola per la trasparenza dei siti web.

Potevo forse sottrarmi dal valutare il sito del Comune di Genova? 🙂

Una volta aperta la pagina principale de La Bussola si hanno a disposizione diverse possibilità di scelta, io vado su Verifica sito e poi Verifica sito in tempo reale, seleziono il mio Comune e lancio il monitoraggio.

Da quello che ho capito il software messo a disposizione dal Ministero esegue un controllo automatico del sito web selezionato verificando la presenza o meno di determinati requisiti presenti nelle linee guida ministeriali.

Il risultato finale è una tabella (esportabile in Excel) in cui vengono rappresentati con faccine più o meno sorridenti di colore rosso, giallo o verde rispettivamente i requisiti mancanti, parziali e quelli effettivamente rispettati.

Da una rapida analisi scopro (io cittadino comune 🙂 ) che per esempio sulla Presenza delle retribuzioni dei dirigenti e i Dati sulla gestione economico finanziaria dei servizi pubblici il sito del Comune di Genova risulta pallino rosso, mentre per esempio Bilanci e Bandi di Concorso sono OK ed hanno pallino verde.

A dire il vero ho contato molti più pallini rossi che verdi (numero indicatori soddisfatti: 8 su 43), ma sarebbe utile entrare nel dettaglio di ogni singola voce ed approfondirla aprendo la relativa pagina web e verificando nel dettaglio.

A proposito di questo aspetto la butto lì, se ogni genovese 2.0 si prendesse una voce tra quelle analizzate e l’approfondisse nel giro di poco tempo avremmo un’analisi del sito web del Comune di Genova molto precisa ed a costo zero per l’amministrazione.

L’export in Excel non funziona proprio benissimo, così ho pensato di creare un documento word in cui ho salvato la fotografia del mio monitoraggio di oggi (11 settembre 2012) scaricabile qui.

Non finisce qui, La Bussola offre molte altre possibilità ed è in continuo aggiornamento/miglioramento anche a fronte delle segnalazioni degli utenti, ma rimando l’analisi delle altre voci a post successivi.

Chiudo segnalando la Slide che descrive l’iniziativa di valutazione pubblica del Comune di Licata.

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della partecipazione e dell'alfabetizzazione digitale. Contribuisco ai tavoli dell'open government italiano su temi come cittadinanza digitale, partecipazione ed open data. Il contatto diretto è quello che preferisco soprattutto quando si tratta di divulgazione e formazione digitale. Faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Rispondi

I miei Social Network

Archivio del blog

×