La mia bio breve

Enrico Alletto

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government forum su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Da gennaio 2018 sono Formatore iscritto al Registro Internazionale IET. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Link Personali

Servizi Verificati

Visualizza Profilo Completo →

un blog su cittadinanza digitale, tecnologia e società connessa

Le sconfitte sono le svolte migliori: costringono a pensare in modo diverso e creativo …

mentana

La rottura definitiva e improvvisa, almeno per chi guarda la vicenda dall’esterno, tra Mediaset ed Enrico Mentana, mi riporta alla mente la storia di Steve Jobs.

Steve Jobs e Steve Wozniak fondarono la Apple nel garage della casa dei genitori all’età di 20 anni. Nel 1985 (all’età di 30 anni) Jobs viene licenziato dalla sua stessa azienda.

L’ analogia: come si fa ad essere cacciati da qualcosa che hai contribuito in modo determinante a creare?

In quel caso, a seguito di disaccordi interni con il consiglio di amministrazione e con Wozniak, Jobs ebbe la peggio.

Nei cinque anni successivi Steve si rimboccò le maniche e creò lo studio di animazione più famoso al mondo: la Pixar.

Come dire: non tutto il male viene per nuocere…

Alcune delle più grandi opere creative nascono da esperienze di esilio che portano a parlare con gente non accecata dal rancore di un rapporto ormai logoro ed insanabile.

… a volte, semplicemente, è meglio cosi !!! 🙂

In bocca al lupo a chi, dopo una dolorosa sconfitta, avrà la forza di rimboccarsi le maniche e ripartire da zero.

Vedi anche:
Discorso di Steve Jobs ai laureandi di Stanford
Mentana: forse Di Pietro ospite sgradito

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della cittadinanza e dell’inclusione digitale. Ho contribuito ai tavoli dell’open government italiano su temi come partecipazione, open data e cittadinanza digitale. Da gennaio 2018 sono Formatore iscritto al Registro Internazionale IET. Credo nel lavoro di squadra e faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Network

Archivio del blog

×