wiki

Coinvolgere maggiormente i cittadini nelle proprie scelte sta diventando sempre più una priorità per le amministrazioni locali. Rendere partecipi i cittadini nel processo di costruzione di parti di politiche pubbliche può essere una risposta concreta alla richiesta di trasparenza ed efficienza a costi sostenibili.

I Municipi potrebbero usare gli strumenti 2.0 per esempio per raccoglie proposte o per sviluppare nuovi criteri di attribuzione nei bandi pubblici, i Comuni potrebbero attingere da queste esperienze ed applicarle su scale più ampie. Nel 2014 ho dato il mio contributo a Genova vincendo il Premio Egov 2014.

images

Internet sta rivoluzionando anche le politiche pubbliche, insieme a molte altre cose.

Il vento del web 2.0 soffia sulla pubblica amministrazione, e fa entrare condivisione, collaborazione, trasparenza radicale, etica hacker dalle finestre aperte.

Sono convinto che questa rappresenti una bellissima occasione per riformare in profondità il modo con cui i cittadini si occupano delle politiche pubbliche, rendendolo più informato, più efficace e persino più divertente.

Alberto Cottica

Sono fermamente convinto che all’azione di persone visionarie che da dentro le istituzioni muovo passi importanti verso il traguardo delle Politiche Pubbliche Collaborative abilitate dalla Rete – Politiche Wiki – possa e debba corrisponde l’azione di persone appassionate che da fuori alle istituzioni muovo passi verso la medesima direzione. Accettare la sfida lanciata a tutti gli attori fa parte di quell’approccio innovativo che potrà fare la differenza nel determinare il successo delle Politiche Wiki.