Segui il mio blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per rimanere aggiornato sui post pubblicati su Linea di Confine. Riceverai via e-mail le notifiche.

cittadinanza digitale, collaborazione in rete, open source e tecnologia

La terza via del digitale a Genova: un report sull’esperienza coi tassisti

Questo post non è altro che la prefazione al Report sull’attività di Open Genova e la cooperativa Taxi iniziata nel dicembre 2014 con una inedita sessione formativa agli Erzelli. In fondo a questo testo il report in formato .pdf

Tra le grandi multinazionali del digitale e i granitici tassisti ho sempre creduto fermamente nell’esistenza della terza via, quella dell’innovazione che parte dal territorio e crea valore per le persone che lo vivono e che ci lavorano. Negli ultimi anni Genova ha vissuto un tracollo dovuto anche (non solo) all’avanzata “non gestita” di Internet in molti campi, tra i soggetti che hanno subito in modo più evidente il mutamento ci sono senza dubbio i piccoli commercianti, i media locali e i tassisti.

Evitando la retorica per cui dalle crisi possono nascere nuove opportunità, esiste tuttavia una possibilità di rilancio e forse di rinascita per queste categorie se anche le persone oltre a diventare sempre più connesse si trasformeranno in cittadini criticamente formati e informati. Questa educazione alla cittadinanza critica e quindi anche digitale dipenderà essenzialmente da quanto pubbliche amministrazioni e scuole sceglieranno di investire in alfabetizzazione ed educazione su questi temi.

Le categorie professionali e commerciali non possono però stare a guardare, in attesa di necessarie regole del gioco più eque ed adeguate ai tempi, possono e forse devono investire per sfruttare al meglio strumenti che opportunamente utilizzati si trasformano in reti di diffusione capillare e nuove forniture in termini di servizi di qualità. A Genova con la cooperativa taxi o comunque con alcuni elementi trainanti che la compongono si può effettivamente tentare un salto di qualità in questo senso che potrebbe fra l’altro trasformare la nostra città in un modello replicabile in altri contesti.

Trovandosi di fronte al bivio delle grandi multinazionali del digitale o dei granitici tassisti genovesi si tratta di scegliere la terza via: quella dell’innovazione che crea valore per le persone e per il territorio.


Con Open Genova e insieme alla Cooperativa Taxi ci abbiamo provato e ne diamo conto in un Report liberamente scaricabile dal titolo Il servizio Taxi a Genova tra presente e futuro digitale affinché possa essere da spunto per le istituzioni e per gli utenti interessati ad approfondire il tema. Buona lettura!

Enrico Alletto

Lavoro in una multinazionale delle telecomunicazioni. Negli anni ho progettato e coordinato diverse iniziative pro bono con associazioni e pubbliche amministrazioni municipali, comunali e regionali sui temi della partecipazione e dell'alfabetizzazione digitale. Contribuisco ai tavoli dell'open government italiano su temi come cittadinanza digitale, partecipazione ed open data. Il contatto diretto è quello che preferisco soprattutto quando si tratta di divulgazione e formazione digitale. Faccio il tifo per una pubblica amministrazione più moderna e vicina ai cittadini! Non mi piacciono i toni aspri e le conversazioni online che non rispettano l’interlocutore.

Rispondi

I miei Social Network

Archivio del blog

×